Lo sapevi? Il motore di ricerca Lilo.org permette di finanziare l'associazione Per casa, terra e città. Ogni sostengo conta!

Scopri di più

Per contribuirePer casa, terra e città usa Lilo!

Per casa, terra e città

Sostiene la solidarietà internazionale con iniziative e lotte locali delle organizzazioni sociali per il diritto alla casa, alla città e al territorio.

Condividi! Attiva tutti quelli che conosci per sostenere questo progetto

$

3 $
Finanzia questo progetto con Lilo
L'International Alliance of Inhabitants è un progetto di rete globale di organizzazioni popolari che ha l'obbiettivo di dare voce agli abitanti, sfrattati, mal alloggiati e senzacasa, per rafforzare la solidarietà e l'impatto delle loro proposte in difesa del diritto alla casa, alla città e all'habitat

I fronti dell'impegno degli e per gli abitanti del mondo

E’ vitale che le attività di rete e le campagne IAI rimangano indipendenti da qualsiasi governo o azienda.
Il lavoro volontario e i contributi dei nostri sostenitori permettono di mantenere tale indipendenza e l’efficacia delle iniziative per il diritto ad abitare.

Il progetto vuole rafforzare l'operatività e la sostenibilità delle iniziative degli e per gli abitanti su questi cinque fronti:

1) Presa di parola diretta degli abitanti e diffusione dell'informazione: denuncia delle violazioni del diritto alla casa e degli altri diritti umani relazionati; proposte di soluzione delle problematiche, in particolare di politiche alternative e di buone pratiche.

2) Promozione degli scambi di esperienza e messa in rete su queste tematiche, presenziali e virtuali, tra le organizzazioni di abitanti, con le autorità locali, le Università.

3) La Campagna Sfratti Zero, per appoggiare le iniziative volte a tutelare la sicurezza abitativa ai sensi dell'art. 11 del Patto Internazionale sui Diritti Economici Sociali e Culturali. Durante il mese di ottobre di ogni anno coordina le Giornate Mondiali Sfratti Zero. Organizza inoltre periodiche Sessioni del Tribunale Internazionale degli Sfratti.

4) La Campagna Alloggiare degnamente 1 miliardo di persone uscendo dal mercato, per sostenere la difesa e lo sviluppo dell'edilizia popolare,sociale e cooperativa

5) L'Università Popolare Urbana, strumento di formazione degli abitanti e di coproduzione delle conoscenze in partenariato con le Università.

L'origine, le sfide e i successi della rete degli/per gli abitanti

L'International Alliance of Inhabitants (Alleanza Internazionale degli Abitanti - IAI) è stata lanciata nel 2003 da organizzazioni popolari di Europa, America Latina ed Africa sulla base di una Carta dei Principi che sottolinea l'importanza della presa di parola diretta e indipendente degli abitanti.
La IAI sostiene le lotte per il diritto ad abitare in ambienti urbani e rurali vivibili, opponendosi alle politiche e alle speculazioni che colpiscono e sfrattano i più deboli dalle loro case e dalle loro terre.
Alimenta la collaborazione e l’informazione fra gruppi ed associazioni che resistono agli sfratti e promuovono politiche urbane e fondiarie alternative, democratiche e sostenibili.
Contribuisce attivamente ai processi di mobilitazione e incontro collettivi quali il Forum Sociale Mondiale, il Forum Sociale Urbano e l'Assemblea Mondiale degli Abitanti.
Attualmente è una rete composta da 90 organizzazioni di abitanti, mal alloggiati, sfrattati e senzatetto presenti in tutti i continenti. Ciascuna organizzazione conta da alcune decine a decine di migliaia di membri.
La struttura organizzativa è presso l'Unione Inquilini, che conta circa 30.000 membri in tutta Italia.
Le iniziative sono svolte sulla base dell'attivismo e del volontariato.
Le risorse sono essenzialmente la condivisione del capitale sociale dei membri (sedi, attivisti, rete).
I partners sono le varie reti internazionali impegnati sugli stessi temi (Piattaforma Globale per il Diritto alla Città, HIC, ecc), autorità locali che condividono l'approccio diritti umani, Fondazioni che appoggiano, Università con le quali sono stati siglati accordi di collaborazione.

La grande sfida lanciata si concretizza quotidianamente in iniziative che hanno permesso di ottenere risultati concreti su cinque fronti e a vari livelli:

1) Presa di parola diretta degli abitanti e diffusione dell'informazione: i media IAI sono utilizzati regolarmente per pubblicare articoli, foto, video, reportage, relativi alle tematiche in vari paesi. Questa attività è svolta grazie al portale www.habitants.org, FB, Twitter e Newsletter periodiche diffuse a più di 100.000 utenti in tutto il mondo (circa 15.000 in Italia). (lingue: Italiano, Spagnolo, Inglese, Francese, Portoghese, Russo), perciò è essenziale l'apporto dei Traduttori Volontari per il Diritto alla Casa senza frontiere.

2) Promozione degli scambi di esperienza e messa in rete su queste tematiche: sono organizzati periodicamente seminari e incontri. Di particolare importanza le Assemblee Mondiali degli Abitanti (FSM, Dkar 2011, FSM Tunisi 2013, FSM Tunisi 2015) e i Fori Sociali Urbani Alternativi, tra i quali quello organizzato a Napoli nel 2012 e a Quito nel 2016.

3) La Campagna Sfratti Zero: la mobilitazione riguarda numerosi casi di tutti i continenti, con risultati importanti. In Italia, grazie alle Giornate Mondiali Sfratti Zero è stato ottenuto il riconoscimento che anche le persone sfrattate per "morosità incolpevole", hanno il diritto ad avere la casa popolare, In Francia una quarantina di sindaci ha emanato ordinanze per bloccare gli sfratti, la Repubblica bolivariana del Venezuela ha adottato la prima legge al mondo "sfratti zero".
Un altro importante successo è stata la Campagna Sfratti Zero "W Nairobi W" sostenuta dalle organizzazioni popolari del Kenya, oltre che da padre Alex Zanotelli e dai Comboniani. Oltre al blocco degli sgomberi, la campagna ha ottenuto la cancellazione del "debito" del Kenya con l'Italia, che ha permesso di destinare oltre 44 milioni di euro a politiche sociali, in particolare al miglioramento della baraccopoli di Nairobi.
Da ricordare la Sesta Sessione del Tribunale Internazionale degli Sfratti, dedicata al Turismo (Venezia, 28-30/09/2017), che ha permesso di evidenziare gli sfratti causati da questa attività economica e indicare soluzioni attraverso Raccomandazioni specifiche.

4) Alloggiare degnamente 1 miliardo di persone uscendo dal mercato: le iniziative di appoggio a questo approccio alternativo hanno consentito di far conoscere e valorizzare politiche volte a sviluppare i programmi di edilizia popolare pubblici e sociali (es: Minha Casa Minha Vida in Brasile, Misión Vivienda in Venezuela) e di tipo cooperativo. In Italia, ad esempio, in appoggio alle cooperative di autorecupero abitativo (es: Coperativa Vivere 2000 a Roma) e cooperative multietniche e di proprietà collettiva (es: Cooperativa Coralli a Padova)

5) L'Università Popolare Urbana: sono stati organizzati diversi corsi presenziali (Buenos Aires, Lima, Santo Domingo) in partenariato con le Università istituzionali delle rispettive città, vari corsi online, pubblicazioni, implementando la coproduzione delle conoscenze.

Rafforzare la voce, le proposte, le lotte e l'impatto degli abitanti sulle politiche abitative e fondiarie

L'Alleanza Internazionale degli Abitanti è un progetto di rete globale di associazioni di abitanti poveri e senzatetto che ha l'obbiettivo di dare voce agli abitanti, sfrattati, mal alloggiati e senzacasa, per rafforzare la solidarietà e l'impatto delle loro proposte alternative in difesa del diritto alla casa, alla città e all'habitat.

Il progetto ha l'obbiettivo di rafforzare l'operatività e la sostenibilità delle iniziative degli e per gli abitanti su cinque fronti e a vari livelli:

1) Sostenere la presa di parola diretta degli abitanti e la diffusione a livello internazionale dell'informazione sui temi del diritto alla casa, alla città, al territorio attraverso i media IAI (articoli, foto, video, reportage, newsletter)

2) Promuovere gli scambi di esperienza e messa in rete su queste tematiche attraverso incontri, seminari, dibattiti, online e presenziali, in particolare i Fori Sociali e le Assemblee Mondiali degli Abitanti.

3) Sostenere la Campagna Sfratti Zero attraverso la mobilitazione che riguarda numerosi casi di tutti i continenti, le Giornate Mondiali Sfratti Zero, il Tribunale Internazionale degli Sfratti.

4) Sostenere la Campagna per alloggiare degnamente 1 miliardo di persone uscendo dal mercato difendendo e sviluppando l'edilizia popolare pubblica e cooperativa.

5) Promuovere le attività dell'Università Popolare Urbana con corsi presenziali, online, pubblicazioni.

5 cantieri concreti a sostegno del diritto alla casa e alla città senza frontiere

Il progetto sostiene le azioni IAI su cinque fronti:

1) Presa di parola degli abitanti e diffusione dell'informazione: denuncia delle violazioni del diritto alla casa e degli altri diritti umani relazionati; proposte di soluzione delle problematiche, in particolare di politiche alternative e di buone pratiche, grazie al sito www.habitants.org, FB, Twitter e Newsletter periodiche diffuse a più di 100.000 utenti in tutto il mondo (circa 15.000 in Italia) (Italiano, Spagnolo, Inglese, Francese, Portoghese, Russo).

2) Scambi di esperienza e messa in rete su queste tematiche, presenziali e virtuali, tra le organizzazioni di abitanti, con le autorità locali, le Università.

3) Campagna Sfratti Zero, per appoggiare le iniziative volte a tutelare la sicurezza abitativa ai sensi dell'art. 11 del Patto Internazionale sui Diritti Economici Sociali e Culturali. Coordinamento delle Giornate Mondiali Sfratti Zero durante il mese di ottobre di ogni anno Organizzazione di Sessioni del Tribunale Internazionale degli Sfratti (locali, regionali, nazionali, globali, tematiche).

4) Campagna Alloggiare degnamente 1 miliardo di persone uscendo dal mercato, a sostegno dell'edilizia popolare pubblica e cooperativa.

5) L'Università Popolare Urbana: corsi presenziali e online, pubblicazioni strumento di formazione degli abitanti e di coproduzione delle conoscenze in partenariato con le Università

Il progetto vuole rafforzare l'operatività e la sostenibilità di queste iniziative degli e per gli abitanti.


Link del sito: https://www.habitants.org/

Questo progetto non ha ancora pubblicato notizie.

Data Importo ricevuto IVA escl.
30/09/2018 1.1237 $ (prossimamente)
31/10/2018 1.1237 $ (prossimamente)
30/11/2018 0 $ (prossimamente)
Lilo versa il denaro ogni mese in tranche da 100€.

Domande frequenti